Torrent lenti? Ecco una bella lista di trackers 2017

Sapevate che i trackers sono fondamentali per l’indicizzazione del torrent, e quindi, in secondo luogo, della velocità di download? Potrebbero addirittura essere determinanti se avete in download un file che non riuscite a scaricare a causa dei pochi peers o seeds, infatti se per un colpo di fortuna questo vostro file è stato indicizzato da uno dei tracker non sarà difficile vedere il file che inizia a scaricare.

Aggiungere i tracker
I tracker funzionano, ovviamente, con qualsiasi “client” (Bittorrent, uTorrent e via discorrendo) proprio perché sono indispensabili al torrent in sé. Tuttavia la procedura che consente di aggiungerli non risulta molto difficile perché fondamentalmente non varia da programma a programma.

  1. Innanzitutto bisogna individuare la finestra che ci consente di visualizzare i tracker del torrent (che di solito si trova in basso nei client come Bittorrent) a cui vogliamo aggiungerne altri. Posto che ogni .torrent già ha in sé alcuni tracker, vedremo questa lista essere popolata da diversi link.
  2. A questo punto facciamo click con il pulsante destro su uno di questi link e selezioniamo “Aggiungi tracker” (o “Add tracker” in caso di software in lingua inglese), come in figura

    Una schermata illustrativa tratta da "Bittorrent"

    Una schermata illustrativa tratta da “Bittorrent”

  3. Ora copiamo e incolliamo la lista che ho allegato qui in questo articolo nella casella di testo che ci apparirà a video avendo cura di non sovrascrivere i trackers preesistenti.

Lista tracker sempre aggiornata

Ho deciso di rimuovere la lista allegata con i tracker perché ho trovato un servizio molto più efficiente e interessante. Leggi l’articolo dedicato »

[AGGIORNAMENTI]

  • 11/07/2013 – Aggiunti 36 nuovi trackers
  • 24/02/2014 – Revisione file allegato
  • 18/08/2014 – Rimossi trackers non funzionanti e disposti in ordine alfabetico e introdotto nell’articolo il procedimento dettagliato per l’inserimento dei trackers.
  • 12/02/2015 – Aggiunti 5 tracker, rimossi non funzionanti. Creato archivio .zip
  • 03/05/2016 – Nuova lista trackers
  • 27/07/2017 – Aggiunto un nuovo servizio con tracker sempre funzionanti al 100%

 

Non sai cosa sono i torrent e come utilizzarli? Leggi questo articolo!

Rimuovere la pubblicità da Bittorrent o similari

Quante volte utilizzando programmi per il download dei .torrent, noti anche come “client“, abbiamo maledetto le fastidiosissime pubblicità che li adornano? Ora vedremo come si può facilmente liberarsene per avere un programma più veloce e reattivo!
La guida si basa su Bittorrent ma in realtà il procedimento è analogo anche per uTorrent o programmi simili perché si basano su un motore software quasi identico. Vediamo come fare:

  1. Dal menù in alto selezioniamo “Opzioni” (“Options”) e poi “Impostazioni” (“Settings”) o più velocemente premiamo simultaneamente CTRL+P
  2. Clicchiamo, nel menù di sinistra, sull’ultima scheda “Avanzate” (“Advanced”)
  3. Ora utilizzando la funzione “Filtro” in alto a destra cerchiamo le seguenti stringhe e settiamole come in tabella, cliccando due volte sul valore true/false:
    offers.featured_content_notification_enabled false
    offers.featured_content_rss_randomize false
    offers.left_rail_offer_enabled false
    offers.sponsored_torrent_offer_enabled false
    offers.content_offer_autoexec false
  4. Clicchiamo su “OK” e chiudiamo e riapriamo il nostro programma, all’avvio non vedremo più quelle fastidiosissime pubblicità.

Come si scarica con i .torrent? [GUIDA]

Spesso si parla dei cosiddetti ‘torrent‘ ma i meno esperti non sanno come destreggiarsi nell’utilizzo di questa tecnologia, così questa guida è rivolta proprio a quelle persone che non sanno da dove cominciare con i torrent e magari vogliono lasciar stare emule e affidarsi a contenuti più ‘validi’. Quindi ci tengo a precisare che questa piccola guida non incita in alcun modo alla pirateria ma vuole essere solamente a scopo informativo, per chi non se ne intende ma vuole comunque ‘imparare’ (in ottemperanza al disclaimer del blog 1-5/a-2).

1. Dunque per prima cosa bisogna procurarsi i programmi giusti, e in questo ambito ve ne sono diversi. Tuttavia le funzionalità sono le medesime per tutti, quindi diffidate da chi vi chiede del denaro, perché non c’è bisogno di pagare nulla. Di seguito trovate dei link per scaricare un programma, sceglietene uno, scaricatelo e installatelo. Io, personalmente, utilizzo Bittorrent.

2. Ora il programma da noi scelto ha bisogno di un file *.torrent da cui prendere le informazioni per scaricare il vero file da noi cercato. Alcuni programmi hanno integrata questa funzionalità, altri no. Comunque vi elencherò di seguito dei siti (affidabili) per trovare questo file. Scegliamo quello che ha più ‘Seeds’ e più ‘Peers’ così verrà scaricato più velocemente.

  • Torrentz – è il Google dei torrent. Non ospita i torrent, raccoglie quelli di tutti gli altri siti
  • Google – Provate a scrivere quello che state cercando seguito dalla dicitura torrent. (esempio “wordpress italiano torrent“)

3. Ora una volta scaricato il file *.torrent non dobbiamo far altro che aprirlo con il programma da noi scelto in precedenza e questo comincerà a scaricare.

Ovviamente vi sono dei metodi, per così dire, per ottimizzare questo scaricamento perché il programma ha in sé numerosi settaggi, così come il router che ti permette di visualizzare questo articolo. Una delle operazioni consiste nell’aggiugere “trackers” al torrent, operazione che consente di facilitare il download: vedi qui come puoi fare.

Ciononostante anche senza queste procedure la velocità download resta accettabile.

Ora vuoi provare a togliere quelle fastidiosissime pubblicità nel tuo programma per i torrent? Prova qui!