Categorie
Home Studio Musica

[Cubase 5] Lezione 2. Lavorare con gli strumenti virtuali (VST)

Vediamo come lavorare con gli strumenti virtuali in cubase 5.

Ora che abbiamo impostato la nostra scheda audio (come visto nella lezione precedente), cominciamo a sfruttare le vere potenzialità del software: gli strumenti virtuali. Disponendo infatti di una tastiera USB, o comunque di una scheda audio con entrate MIDI (e dunque, di uno strumento con uscita MIDI), è possibile utilizzare Cubase 5 per registrare con tali strumenti. Ovviamente, più lo strumento virtuale è realistico, più i campioni audio avranno un’alta definizione, più il carico sulla scheda audio sarà maggiore.

Innanzitutto dobbiamo impostare il nostro strumento MIDI.

– Se hai una tastiera USB

[spoiler]Affinché tu possa utilizzare correttamente lo strumento USB, è necessario che esso sia installato. Quindi è indispensabile installarne i drivers (solitamente presenti in un cd nella confezione dello strumento).1. Prima di aprire cubase (installare e/o) collegare lo strumento al pc, attendendo che esso sia riconosciuto

2. Apriamo cubase e un nuovo progetto. Solitamente lo strumento si integra immediatamente con cubase ma per essere sicuri possiamo aprire il seguente menù:  Periferiche -> Impostazioni Periferiche – > Configurazione Porte MIDI.

P1

Controlliamo che lo strumento sia presente. Nel mio caso, una Yamaha DGX-230, possiamo leggere in foto “Yamaha Portable G”. L’importante è che sia presente lo strumento, lo stato Attivo/Inattivo per adesso non interessa, ma se comunque troviamo scritto Attivo lo strumento è pronto all’uso (se la dicitura è presente negli ingressi, cubase può già “ricevere note” dallo strumento).[/spoiler]

– Se hai una tastiera con uscita MIDI, e scheda audio con entrata MIDI

Valgono le stesse istruzioni della tastiera usb.

 

1. Settato lo strumento, dalla schermata principale del progetto: puls. Destro -> Agg. Traccia Instrument -> Scegliamo lo strumento (nel mio caso HalionOne) -> OK

P2

 

2. Ora controlliamo gli input della traccia come in foto. Poi apriamo le impostazioni dello strumento come in figura. (Il pannello Mixer è accessibile da: Periferiche -> Mixer)

P3

Istruzioni per HalionOne

[spoiler]Utilizzando HalionOne, è necessario scegliere lo strumento, vedi figura.

P4Spol

[/spoiler]

3. Settato il tutto è possibile iniziare la registrazione, vedi figura.

P5

Come accennato in precedenza, se lo strumento virtuale richiede troppe risorse, più di quante ne può fornire la scheda audio, si potrebbe incorrere a lievi click/scricchiolii del suono durante la riproduzione. Quindi è necessario disporre di schede audio potenti per poter lavorare con più strumenti. Comunque sia, se non volete cambiare hardware consiglio di provare in extremis i driver ASIO4ALL (regolando il numero dei campioni, a danno però della latenza [vedi lezione precedente])

Vedi anche:

  1. [Cubase 5] Lezione 1. Impostare la propria scheda audio;
  2. [Cubase 5] Lezione 2. Lavorare con gli strumenti virtuali (VST);
  3. [Cubase 5] Lezione 3. La Tonalità;