Nessun Rimpianto – 883/Max Pezzali – Accordi

--------------------------------------

Accordi
NESSUN RIMPIANTO - 883
--------------------------------------

Intro:
Do Fa Lam Sol
Do Fa Lam Sol (Fa)

Do Sol (Fa - Sol)
tutti mi dicevano vedrai
Do Sol
e' successo a tutti pero' poi
Lam Fa
ti alzi un giorno e non ci pensi piu'
Lam Do Sol Lam
la scorderai ti scorderai di lei
Sol Do
solo che non va proprio cosi
Lam Sol Do
ore spese a guardare gli ultimi
Lam Mim
attimi in cui tu eri qui con me
Fa Mim
dove ho sbagliato e perche'
Fa Lam Sol
ma poi mi son risposto che, non ho

Ritornello:
Do Fa Lam Sol
Nessun rimpianto, nessun rimorso
Do Fa Lam Sol
Soltanto certe volte capita che
Do F Lam Sol
Appena prima di dormire mi sembra di sentire
Do Fa Lam Sol Do
Il tuo ricordo che mi bussa ma io non apriro'

Come dicon tutti il tempo e'
l' unica cura possibile
Solo l'orgoglio ci mette un po'
un po'di piu' per ritirarsi su
pero' mi ha aiutato a chiedermi
se era giusto essere trattato cosi
Da un persona che diceva di amarmi e proteggermi
prima di abbandonarmi qui

Ritornello:
Do Fa Lam Sol
Nessun rimpianto, nessun rimorso
Do Fa Lam Sol
Soltanto certe volte capita che
Do F Lam Sol
Appena prima di dormire mi sembra di sentire
Do Fa Lam Sol Do
Il tuo ricordo che mi bussa ma io non apriro'

Solo:
Fa7+ Do9 Fa7+ Sol7

Ritornello:
Do Fa Lam Sol
Nessun rimpianto, nessun rimorso
Do Fa Lam Sol
Soltanto certe volte capita che
Do F Lam Sol
Appena prima di dormire mi sembra di sentire
Do Fa Lam Sol Do
Il tuo ricordo che mi bussa ma io non apriro'

solo: Do Fa Lam Sol (x4)

Fa

Grazie Mille – 883/Max Pezzali – Accordi

--------------------------------------

Accordi
GRAZIE MILLE - 883
--------------------------------------
Tonalita' originale: +1 semitono (Sib)

La Sol La Sol
Quando si vedono le montagne che non c'e' foschia,
La Sol La Sol
quando le vacanze iniziano e quando poi torno a casa mia.
Sim La Sol
Quando mi alzo e sento che ci sono,
Sim La Sol
quando sfreghi il naso contro il mio,
Sim La Sol
quando mi respiri vicino
La Sol
sento che, sento che:

Re La Sim Sol
Per ogni giorno, ogni istante ogni attimo
Re La Sol
Che sto vivendo, Grazie Mille.

Quando si giocano le coppe in tele il mercoledi',
quando sento un pezzo splendido che mai pensavo bello cosi'.
Quando il cane mi vuol salutare,
quando vedo i miei sorridere,
quando ho l'entusiasmo di fare
sento che, sento che:

Per ogni giorno, ogni istante ogni attimo,
che sto vivendo, Grazie Mille.
Per ogni istante, ogni giorno, ogni attimo,
che mi e' stato dato, Grazie Mille.

Quando un microfono non lo vorrei abbandonare mai,
quando i miei amici prendono un'accoppiata secca alla SNAI.
Quando il mondo mi sembra migliore
anche solo per un attimo,
quando so che ce la posso fare
sento che, sento che:

Per ogni giorno, ogni istante ogni attimo,
che sto vivendo, grazie mille.
Per ogni istante, ogni giorno, ogni attimo,
che mi e' stato dato,
Grazie Mille (6v)

La Regola Dell’Amico – 883/Max Pezzali – Accordi

--------------------------------------

LA REGOLA DELL'AMICO - MAX PEZZALI/883
--------------------------------------


INTRO: Eb Bb Cm Gm
Ab Eb Fm Cm
Db Bb4 Bb


C
Io
Em7 F
non capisco che gli fai
G Em7
quando arrivi in mezzo a noi
Am F G
tutti i miei amici si dileguano
C
e vengon li
Em7 F
prendon posto accanto a te
G Em7
accanto ai tuoi capelli che
Am
hanno quel profumo
F G
e' il balsamo o sei tu che emani
F G
tutti qui ci provano
Em7
aspettano un tuo segno
Am
e intanto sperano
F C
che dal tuo essere amica nasca cosa pero'
G
non si ricordano
F G
il principio naturale che

C G Am7 G F C Dm7 C G
la regola dell' amico non sbaglia mai
F G
se sei amico di una donna non ci
C G Am7 G F C Dm7 C G
combinerai mai niente mai, "non vorrai
F G
rovinare un cosi bel rapporto"

[violini, ripetono gli stessi accordi del ritornello]


Tu
parli e tutti ascoltano
ridi e tutti ridono
e' una gara a chi ti asseconda di piu'
mentre tu
giochi e un poco provochi
pero' mai esageri
sul piu' bello te ne vai via
sola e lasci tutti cosi
a rodersi perche'
"ha dato retta a un altro
non cagando me
pero' domani le offriro' da bere e poi
staro da solo con lei"
non riescono a capire che

la regola dell' amico non sbaglia mai
se sei amico di una donna non ci
combinerai mai niente mai, "non vorrai
rovinare un cosi bel rapporto"
regola dell'amico proprio perche'
sei amico non ci combinerai mai niente
mai niente mai "non potrei
mai vederti come fidanzato"

Io
vedo i lampi d' odio che
tutti stan lanciando a te
mentre stai entrando
mano nella mano con lui
che magari non avra'
la nostra loquacita'
ma lo vedo che sa
dove metterti le mani
qui i commenti piovono
"che cazzo c'entra con lui
e' stupida lo so
che la fara' soffrire
invece io sarei
il tipo giusto per lei"
non riescono a capire che

la regola dell' amico non sbaglia mai
se sei amico di una donna non ci
combinerai mai niente mai, "non vorrai
rovinare un cosi bel rapporto"
regola dell' amico proprio perche'
sei amico non combinerai mai niente
mai niente niente mai "non potrei
mai vederti come fidanzato"

OUTRO: stessi accordi del ritornello.

Nord Sud Ovest Est – 883/Max Pezzali – Accordi

------------------------------------

NORD SUD OVEST EST - MAX PEZZALI/883
------------------------------------


SOL DO RE
Ma perche' sei andata via,
DO SOL
mi son persa nella notte
DO RE
perche' non mi hai detto che
DO SOL
non eri mia, non lo so
DO RE DO
sara' il vento o sarai tu
SOL DO RE SOL
la voce che risponde ai miei perche'..
DO RE
Dai galoppa piu' che puoi,
DO SOL
corri vai non ti fermare
DO RE
che di strada ce n'e' ancora
DO SOL
tanta sai, si' lo so
DO RE
vedo una cantina che
DO SOL DO RE
mi potra' toglier sete e polvere.
MI- RE
Lancio qualche pesos al cantinero
SOL RE DO
che non parla mai
MI-
accanto a me c'e' un gringo,
RE
uno straniero
SOL RE DO RE
mi chiede: 'man, dove vai?'

SOL DO RE DO
Nord Sud Ovest Est,
MI- RE SOL
e forse quel che cerco neanche c'e'
Nord Sud Ovest Est,
staro' cercando lei o forse me.

Tra deserto e praterie,
ma perche' ti sei fermato?
ero stanco ed assetato amica mia,
si lo so
le capanne e una tribu',
dal basso lo stregone guarda in su.
Uomo bianco vieni qui,
stai attento non ci andare
posso leggerti il futuro se lo vuoi,
di' di no
gli sorrido dico okay,
nei sassolini osserva i fatti miei.
Viso pallido ti sta ingannando,
non la troverai
sono mesi che stai cavalcando
dimmi dove andrai.

La citta' e' in festa e tu,
finalmente sei arrivato
hai lo sguardo scuro
non mi guardi piu', si lo so
il caballero accanto a te
perche' ti sta abbracciando
e guarda me.
Accarezzo un po' la colt,
Dio ti prego non lo fare
poi mi giro guardo in cielo
dove andro', adios mio amor!
ballan tutti intorno a me
sotto i colori delle lampade.
Ed il vento mi sta sussurrando
non ti fermerai
c'e' qualcuno che ti sta aspettando
tu sai dove andrai.



Un Giorno Così – 883/Max Pezzali – Accordi

------------------------------------

UN GIORNO COSI' - MAX PEZZALI/883
------------------------------------


INTRO: A F#m E D E4 E (2 volte)

A D
Scorre piano piano la statale cinque due sei
A D
passa posti che io mai e poi mai
A
avrei pensato fossero cosi
D
ancora come quando qui
A D
il cinquantino mi portava via dai guai
E F#m
invece di svoltare a scuola
E F#m
andava giu' alla ferrovia
G D
due minuti di paura
E
poi pronti via (poi pronti via)

La mia moto scorre piano sulla 526
attraversa dei profumi che poi
un metro dopo non li senti piu'
io respiro e mando giu'
prima di perderli che non si sa mai
da lontano un' altra moto
sta venendo verso me
alza il braccio fa un saluto
che bello e' (che bello e')
mi fa sentire che

A F#m
Basta un giorno cosi
E D E4 E
a cancellare centoventi giorni stronzi e
A F#m
basta un giorno cosi
E D E D
a cacciarmi via tutti gli sbattimenti che
F#m E D
ogni giorno sembran sempre di piu'
F#m E D
ogni giorno fan paura di piu'
F#m E
ogni giorno pero'non adesso adesso adesso
D
che c'e' un giorno cosi


La mia moto scorre piano piano fino in citta'
il sole tra non molto tramontera'
mi fermo al rosso di un semaforo
che mi da tempo ancora un po'
prima che la moto torni al suo garage
Il bambino su quell' auto
guarda indietro e vede me
alza il braccio e fa un saluto
che bello e' (che bello e')
mi fa sentire che

Basta un giorno cosi
a cancellare centoventi giorni stronzi e
basta un giorno cosi
a cacciarmi via tutti gli sbattimenti che
ogni giorno sembran sempre di piu'
ogni giorno fan paura di piu'
ogni giorno pero'non adesso adesso adesso
che c'e' un giorno cosi

OUTRO: A F#m E D E4 E
A F#m E D F#m E
D F#m E D E A

Le Luci di Natale – 883/Max Pezzali – Accordi

-----------------------------------

LE LUCI DI NATALE - MAX PEZZALI/883
-----------------------------------


re xx0232
re/do# x4x232
re4/fa# 200233
mi- 022000
mi-7/sol 320000 ----> mi-7 020000
fa#- 244222
sol 320033
la x02220


re la sol la x2


re la sol la
ci son giorni qua da noi che piove tanto che sembra non smettere mai e
re la sol la
ci son giorni qua da noi che ti immagini i colori che non vedrai e
re la sol la
ci son giorni qua da noi che la nebbia non ti fa capire chi sei e
re la sol la
dove sei e dove vai e perche' ci sei nato e quando mai ne uscirai ma


mi- mi-7/sol la fa#- la sol mi- mi-7/sol la
se tu mi guardi cosi' quasi sussurrandomi che e' tutto parte di noi
re re/do# sol re re/do# sol re4/fa#
sembra tutto accendersi come con le luci di Natale
mi- mi-7/sol la mi- mi-7/sol la
che colorano quello che accarezzano


re la sol la x2


re la sol la
ci son sere qua da noi che vuoi farti un giro pero' poi non ci vai
re la sol la
perche' il finale qua da noi di un film che hai gia' visto mille volte lo sai
re la sol la
e ci son sere qua da noi che te ne vai a letto ma dormire non puoi
re la sol la
perche' il silenzio qua da noi fa delle domande a coi non risponderai ma



mi- mi-7/sol la fa#- la sol mi- mi-7/sol la
se tu mi guardi cosi' quasi sussurrandomi che e' tutto parte di noi
re re/do# sol re re/do# sol re4/fa#
sembra tutto accendersi come con le luci di Natale
mi- mi-7/sol la mi- mi-7/sol la
che colorano quello che accarezzano
re re/do# sol re re/do# sol re4/fa#
sembra tutto accendersi come con le luci di Natale
mi- mi-7/sol la mi- mi-7/sol la
che riscaldano quello che attraversano


re re/do# sol

re re/do# sol re4/fa#

mi- mi-7/sol la x2


re re/do# sol re re/do# sol re4/fa#
sembra tutto accendersi come con le luci di Natale
mi- mi-7/sol la mi- mi-7/sol la
che riscaldano quello che attraversano


re la sol la x2

re

Viaggio Al Centro Del Mondo – 883/Max Pezzali – Accordi

----------------------------------------------

VIAGGIO AL CENTRO DEL MONDO - MAX PEZZALI/883
----------------------------------------------


Do Sib Fa Sib Do
Do Sib Sol# Sib Do

Sol
La grande citta' s'illumina gia'
Fa
con i neon e gli stop rossi (i neon e gli stop rossi)
Sol
e si riempira' nei bar e nei pub
Fa
di rumori e di discorsi (di rumori e di discorsi)
La- Sol
questo traffico da noi non c'e' mai
Re-7 Sol
neanche per andare in centro alle sei
La- Sol
come fanno a non impazzire qui
Fa
stai attento che esce uno esce uno dai parcheggiati

Do Sib Fa Sib Do
Siamo al centro del mondo ci siamo dentro anche noi
Do Sib Sol# Sib Do
dove succede tutto e puoi fare quello che vuoi

Ricordi dov'e' quel locale che
ci van tutte le modelle (le modelle belle)
(che) cacchio ne so aspetta pero'
cominciava con la erre (forse con la elle)
che ci frega basta che siamo qui
scegli un posto a caso e buttiamoci
con il ben di Dio di insegne che c'e'
vuoi che non ci divertiamo non perdiamo tanto tempo che

Rit.

Quanta gente c'e' a chi chiedere
dov'e' il bagno non lo trovo (il bagno non lo trovo)
mi ha spinto lui non verserei mai
la birra sul tuo giubbotto nuovo (il tuo giubbotto nuovo)
riusciremmo mai a viverci noi
riusciremmo senza esaurirci mai
riusciremmo a questa velocita'
forse siamo troppo lenti troppo lenti o troppo tonti ma

Rit. (2v.)

Una Canzone d’Amore – 883/Max Pezzali – Accordi

-------------------------------------

UNA CANZONE D'AMORE - MAX PEZZALI/883
-------------------------------------


LA FA#- MI RE MI LA
Se solo avessi le parole te lo direi
FA#- MI RE
anche se mi farebbe male.
LA FA#- MI
Se io sapessi cosa dire
RE FA#- MI RE
io lo farei, lo farei lo sai.

Se lo potessi immaginare dipingerei
il sogno di poterti amare.
Se io sapessi come fare
MI
ti scriverei, ti scriverei...

LA
una canzone d'amore
MI
per farmi ricordare
RE
una canzone d'amore
MI
per farti addormentare
RE
che faccia uscire il calore
LA
che non ti so spiegare
RE
una canzone d'amore
MI FA#-
solo per te, solo per te,
MI RE MI FA#-
solo per te, solo per te,
MI RE MI
solo per te.

Se un giorno io riuscissi a entrare
nei sogni tuoi
mi piacerebbe disegnare
sulla lavagna del tuo cuore
i sogni miei, i sogni miei lo sai.

E se si potessero suonare li inciderei
e poi te li farei ascoltare.
Se io sapessi come fare
ti scriverei, ti scriverei...

una canzone d'amore
per farmi ricordare
una canzone d'amore
per farti addormentare
che faccia uscire il calore
che non ti so spiegare
una canzone d'amore
solo per te, solo per te,
solo per te, solo per te,
solo per te.

RE
Se io avessi le parole
le potessi immaginare
MI
fosse facile spiegare
si riuscissero a suonare.
RE
Se potessi raccontare
se sapessi come fare
MI
se sapessi cosa dire
FA#
allora ti scriverei...

SI
una canzone d'amore
per farmi ricordare
una canzone d'amore
per farti addormentare
che faccia uscire il calore
che non ti so spiegare
una canzone d'amore
solo per te.

Non Ti Passa Più – 883/Max Pezzali – Accordi

-----------------------------------

NON TI PASSA PIU' - MAX PEZZALI/883
-----------------------------------


la tonalita' originale e' LA bemolle.


INTRO: D A Bm D G D G A D

D A
bello non ti passa piu'
Bm D
te la sei voluta tu
G D
vuoi la bicicletta e poi
G A D
pedalare & cazzi tuoi

D G A Bm
Livello uno pupazzo patetico
D G A Bm
vestito a festa all' una a pranzo dai suoi
D G A Bm
"signora sa una pasta al forno
G A D
cosi' non l' ho mangiata mai"


Livello 2 l' interrogatorio
"ma con mia figlia tu che intenzioni hai
lei ha bisogno di uno serio
spero non ci deluderai"

F# Bm
Poi di corsa dagli amici del bar
G D
almeno per mezz'ora un po' di tranquillita'
F# Bm
ma da come guardano
G A
sembra che mi dicano:

"bello non ti passa +
te la sei voluta tu
vuoi la bicicletta e poi
pedalare e cazzi tuoi"

livello 3 le menate da panico
"non sei lo stesso che eri un anno fa
eri romantico piu' spesso
sento gia' che non durera' "

livello 4 gli altarini si scoprono
mollato in tronco senza dir neanche bah!
telefonate notti in bianco
perdita della dignita'

Poi di corsa dagli amici del bar
faro' finta di niente che nessuno lo sa
pero' mi conoscono
e so che capiscono

"bello non ti passa +
te la sei voluta tu
vuoi la bicicletta e poi
pedalare e cazzi tuoi"

Livello 5 almeno ci siamo noi
non sara' tanto pero' ci bastera'
aperitivo cena fuori
approvato all' unanimita'!!!

livello 6 a volte ritornano
ti vedo in fondo al ristorante con lui
con degli amici tanto antichi
che sembrate antichi anche voi

Io d' istinto te lo direi
ma con uno del genere che cazzo ci fai?
pero' in fondo e' giusto cosi
perche' sono sicuro che con quello li

"bella non ti passa +
te la sei voluta tu
vuoi la bicicletta e poi
pedalare e cazzi tuoi"

Con Un Deca – 883/Max Pezzali – Accordi

------------------------------------

CON UN DECA - MAX PEZZALI/883
------------------------------------


mim re do sol
Ne parlavamo tanto tanti anni fa
mim re do sol
di quanto e' paranoica questa citta'
mim re do sol
della sua gente delle sue manie
mim re do sol
due discoteche, centosei farmacie.
mim re do sol
E ci troviamo ancora al punto che
mim re do sol
si gira in macchina al mattino alle tre
mim re do sol
alla ricerca di qualcosa che poi
mim re do sol
cos'e' non lo sappiamo nemmeno noi
mim re do sol
con un deca non si puo' andar via
mim re do sol
non ci basta neanche in pizzeria
do7+ re mim re4
fermati un attimo all'automatico
do re mim re
almeno a piedi non ci lascera'
do sol
in questa citta'.


Di un tabaccaio neanche l'ombra oramai
ne restan due, scegli quella che vuoi
che cosa lascia accesa a fare la "T"
che poi due stronzi se ne accorgono qui.
Guarda di la' quei cani che ululano
per una femmina che dice di no
adesso vanno in giro a fare gli eroi
poi torneranno a casa un po' come noi
con un deca non si puo' andar via
non ci basta neanche in pizzeria
fermati un attimo all'automatico
almeno a piedi non ci lascera'
in questa citta'.

E' l'ora che si tiran fuori le idee
per diventare miliardari anche se
esiste gia' quel che vogliamo inventare
ci manca solo il disco orario solare.
Resta la soluzione divi del rock
molliamo tutto e ce ne andiamo a New York
ma poi ti guardi in faccia e dici dov'e'
che vuoi che andiamo con 'ste facce io e te.